Ultime ricette

Domande e risposte con il giudice "Chopped" Maneet Chauhan

Domande e risposte con il giudice


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

È quasi difficile credere che Maneet Chauhan, con il suo curriculum impressionante, compreso il suo incarico di giudice in Tritato e il suo status di chef esecutivo sia al Chicago che al Vermilion di New York.

Alla fine dell'estate, aprirà il suo primo ristorante a Nashville, chiamato Chauhan Ale & Masala House, che aprirà nel quartiere Gulch di Nashville, e offrirà cibo indiano contemporaneo fuso con l'atmosfera di un gastropub. Il suo scopo? Per mostrare a tutti che il cibo indiano può essere accessibile.

Qual è la parte più eccitante e spaventosa dell'apertura del tuo primo ristorante?

Penso che la cosa più eccitante dell'aprirlo sia il fatto che la creatività che c'è dentro - c'è molto di più nell'aprire un ristorante a cui devi pensare. La parte più eccitante è stata lavorare con la mia squadra, e la parte più spaventosa è che c'è molto di più in gioco.

Come combini un gastropub con la cucina indiana? È stato fatto prima?

Le persone si sforzano sempre di abbinare i vini ai cibi indiani. Ma che dire della birra? L'IPA in realtà è nato in India durante la colonizzazione britannica. E abbiamo pensato, perché non proviamo a produrre birre con spezie indiane, ed è così che è iniziato. Molte persone sono ancora intimidite dal cibo indiano, ma la maggior parte delle persone non ha avuto cibo indiano vero e bello. Cerchiamo di mettere un po' di Nashville in ogni piatto. Ad esempio, abbiamo un pollo de la poutine e invece del normale sugo abbiamo la salsa di pollo Tika masala e pezzi di pollo tandoori. Abbiamo delle ali con salsa allo yogurt e chutney di mango e menta. L'idea è che le persone leggano il menu e possano capirlo. I piatti, i prezzi e i sapori sono molto accessibili... Abbiamo anche una piccola sezione tradizionale indiana con naan e kebab per le persone che vogliono la loro dose tradizionale.

Cosa puoi dirmi della tua collaborazione con Cool Springs Brewery?

Abbiamo incontrato un birraio locale e gli abbiamo detto la nostra idea di fare gli infusi. Ha iniziato a lavorare su ricette e ad eseguirle. Uno dei nostri primi gusti è stata la menta al mango, e da allora siamo arrivati ​​con ottimi lotti iniziali, a base di cardamomo e zafferano, masala, caffè di Caienna, chai porter; un sacco di interessanti combinazioni di spezie. Siamo stati molto irremovibili nel lavorare con un produttore di birra locale, perché è tutto incentrato sulla comunità locale. Ogni mese offriremo una birra speziata diversa, oltre a otto diverse birre alla spina.

Cosa speri per il futuro del nuovo ristorante?

In questo momento, Nashville sta vivendo un momento emozionante nella scena gastronomica, che è uno dei motivi per cui ho scelto la città. Inoltre, qui non ci sono ristoranti interessanti di ispirazione indiana. Non si tratta solo del menu, ma vogliamo iniziare a introdurre le persone alla cultura indiana. Faremo una Bollywood night, una serata a tema di street food indiano con un DJ che diventerà un evento mensile. Fondamentalmente sarà un'intera esperienza culturale. Questo sarà il primo, ma non l'ultimo ristorante. Vogliamo aprirne altri due o tre.

Per le ultime novità nel mondo del cibo e delle bevande, visita il nostro Notizie sul cibo pagina.

Joanna Fantozzi è Associate Editor di The Daily Meal. Seguila su Twitter@Giovanna Fantozzi


Riepilogo della ricetta

  • 10 grani di pepe nero
  • 2 chiodi di garofano interi
  • Un bastoncino di cannella da 4 pollici
  • 1/4 cucchiaino di semi di cumino
  • Un pizzico di noce moscata appena grattugiata
  • Piccolo pezzo di mazza
  • 4 baccelli di cardamomo verde
  • 1/4 tazza di olio di colza
  • 2 cipolle (1 sterlina), affettate sottilmente
  • 3/4 tazza di menta finemente tritata
  • 1/2 tazza di coriandolo tritato finemente
  • 1/4 tazza di yogurt
  • 3 cucchiai di succo di limone fresco
  • 2-3 peperoncini tailandesi, tritati
  • 1 cucchiaio di aglio finemente grattugiato
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco sbucciato finemente grattugiato
  • 1 cucchiaio di sale kosher
  • 2 cucchiaini di Caienna
  • 1 1/2 cucchiaini di coriandolo macinato
  • 1 1/2 cucchiaini di cumino macinato
  • 1/4 di cucchiaino di curcuma macinata
  • 1 1/2 libbre di spalla di agnello disossata tagliata, tagliata a cubetti da 1 pollice
  • 2 cucchiai di ghee o burro chiarificato
  • 4 grani di pepe nero interi
  • 2 chiodi di garofano interi
  • 2 baccelli di cardamomo verde
  • 1 baccello di cardamomo nero
  • Un bastoncino di cannella da 2 pollici
  • 1 foglia di alloro
  • Un pizzico di noce moscata appena grattugiata
  • Piccolo pezzo di mazza
  • 1 cucchiaio di olio di canola
  • 1 cucchiaio di sale kosher
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 2 tazze di riso basmati
  • Pizzico di fili di zafferano
  • 1/2 tazza di latte intero
  • 3 cucchiai di ghee o burro chiarificato, più altro per spennellare
  • 2 cucchiai di coriandolo tritato
  • 2 cucchiai di menta tritata
  • 1/2 cucchiaino di acqua di rose
  • 1 1/2 tazze di farina integrale
  • 1/2 tazza più 2 cucchiai d'acqua
  • 1 tazza di yogurt
  • 1/2 tazza di pomodoro finemente tritato
  • 1 piccolo peperoncino thailandese, tritato
  • 1 cucchiaio di cipolla rossa tritata
  • 2 cucchiaini di menta tritata, più foglioline per guarnire
  • 2 cucchiaini di coriandolo tritato
  • 1 cucchiaino di cumino macinato
  • 1/8 cucchiaino di Caienna
  • Un pizzico di zucchero
  • Sale kosher

In una piccola padella, tostare tutte le spezie a fuoco moderato fino a quando non saranno fragranti. Trasferire le spezie su un piatto per farle raffreddare completamente, quindi ridurle in polvere.

In una larga padella antiaderente, scaldare l'olio. Aggiungere le cipolle e cuocere a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto, fino a doratura, da 10 a 12 minuti. Conserva un terzo delle cipolle in una piccola ciotola. Raschiare le cipolle rimanenti in una ciotola capiente e lasciar raffreddare a temperatura ambiente. Aggiungere i successivi 12 ingredienti e 1 cucchiaino di garam masala e mescolare bene. Mescolare l'agnello fino a ricoprirlo uniformemente. Coprire e conservare in frigorifero per almeno 3 ore o durante la notte.

In una grande casseruola di ghisa smaltata, scaldare il burro chiarificato. Aggiungere il composto di agnello e cuocere a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto, fino a doratura, circa 8 minuti. Aggiungere 1/2 tazza d'acqua, coprire e cuocere a fuoco moderatamente basso finché l'agnello non sarà tenero, circa 1 ora e 15 minuti.

In una pentola capiente, portare a ebollizione 4 tazze d'acqua. Avvolgere i grani di pepe, i chiodi di garofano, i baccelli di cardamomo, la stecca di cannella, l'alloro, la noce moscata e il macis in un pezzo di garza e legare in un fagotto. Aggiungete nella casseruola insieme all'olio, al sale e al cumino, mantecate con il riso. Portare a bollore e cuocere a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto, finché il riso non sarà cotto per tre quarti, da 8 a 10 minuti. Scolare bene, riservando ¼ tazza del liquido di cottura. Scartare il pacchetto di spezie.

In una piccola casseruola, tostare lo zafferano a fuoco moderatamente basso, mescolando, finché non diventa fragrante, circa 2 minuti. Togliere dal fuoco e mantecare con il latte.

Preriscaldare il forno a 350°. Versare 1 cucchiaio di burro chiarificato in una grande casseruola di ghisa smaltata. Versare metà del composto di agnello nella casseruola in uno strato uniforme. Distribuire metà del riso sull'agnello. Coprire con metà di ciascuna delle cipolle cotte rimanenti, latte allo zafferano, burro chiarificato, coriandolo, menta, acqua di rose e garam masala e 2 cucchiai dell'acqua di cottura del riso riservata. Ripeti la stratificazione ancora una volta.

In una ciotola media, mescolare la farina e l'acqua fino a formare un impasto grossolano. Su un piano di lavoro leggermente infarinato, impastare l'impasto fino a renderlo liscio e flessibile, circa 5 minuti. Raccogliere in una palla e stendere in un tondo di 1/8 di pollice di spessore che è di qualche centimetro più grande della casseruola.

Stendete l'impasto sulla parte superiore della casseruola, premendo per sigillarlo intorno al bordo. Cuocere il biryani per 20-25 minuti, fino a quando l'impasto è dorato e il riso è caldo. Spennellare la crosta con il burro chiarificato e lasciare riposare per 5 minuti.

Unire tutti gli ingredienti in una ciotola e guarnire con foglie di menta.

Staccare e gettare il coperchio dell'impasto e servire il biryani di agnello caldo, con la raita fredda.


Q+A Celebrity Chef: Maneet Chauhan

Il vincitore del James Beard Award e giudice di "Chopped" sta arrivando a Hilton Head per il Seafood Festival.

Storia di Barry Kaufman

I fan dello spettacolo di competizione culinaria di Food Network "Chopped" non hanno bisogno di presentazioni per il Celebrity Chef Maneet Chauhan. Il giudice dello spettacolo di successo ha costruito una celebre carriera su una solida base di piatti di ispirazione globale tratti dalla sua prima infanzia cresciuta in India.

Dopo essersi diplomata come la migliore della sua classe presso la migliore scuola di cucina indiana, e di nuovo al Culinary Institute of America, Chauhan ha ottenuto ulteriori consensi quando ha lavorato come chef di apertura per il Chicago's Vermilion. Questo le ha permesso di avventurarsi da sola, aprendo la sua compagnia culinaria e di ospitalità Indie Culinaire, gareggiando in "Iron Chef", giudicando "Chopped" e ottenendo un James Beard Award for Excellence lungo la strada.

E ora, arriva al nostro collo dei boschi come parte della serie di cene Celebrity Chef Tour della The James Beard Foundation's, come parte dell'Hilton Head Island Seafood Festival. Prima della sua visita, abbiamo avuto modo di conoscere l'acclamato chef.

LOCAL Life: questa è la tua prima visita a Hilton Head Island? Cosa hai programmato per il tuo tempo qui? [Maneet Chauhaun] Sì, questa sarà la prima volta che visitiamo Hilton Head. Probabilmente daremo un'occhiata ai ristoranti locali e passeremo un po' di tempo sulla spiaggia.

C'è una grande tradizione del "comfort food" nel sud, sono sicuro che tu lo sappia bene. Tra i classici piatti della cucina del sud – gombo, cavolo cappuccio, ecc., con quali sono i tuoi preferiti con cui lavorare, se ce ne sono? Dove si accumula il cibo del sud a livello globale? [MC] Amo decisamente l'okra perché è qualcosa con cui sono cresciuto anche io. È anche la verdura preferita di mio marito. Amo lavorare con tutti i prodotti locali qui nel sud. Uso i cavoli per fare la mia versione di saag paneer, che è verdure miste indiane con formaggio.

Non hai nascosto di non essere un fan dell'ananas, e lo capisco. Tuttavia, come simbolo di ospitalità, è particolarmente grande nel sud. Cosa ti servirebbe per venire in giro? [MC] In realtà amo l'ananas ora. Adoro lavorarci ed è uno dei miei frutti preferiti.

Di tutte le tradizioni culinarie che hai incontrato in tutto il mondo, qual è la cucina di un paese che non ottiene abbastanza amore? [MC] Cucina indonesiana. Quando ho visitato l'Indonesia, sono rimasto sbalordito dai sapori intricati e profondi e dalla loro interpretazione davvero unica di ingredienti regolari. Infatti, mio ​​marito ha vissuto lì per 4 o 5 anni e qualche anno fa ha aperto il primo ristorante indonesiano a Manhattan.

Ragazze spaziali
Nel 2014, Maneet Chauhan ha aperto Chauhan Ale & Masala House a Nashville, Tenn. Il suo primo libro di cucina, Flavors of My World, è stato pubblicato nel 2013. Attualmente sta sviluppando una linea di spezie d'autore.
©Foto per gentile concessione di Chauhan Ale e Masala House

Tendi a infondere piatti tradizionali globali con spezie e ingredienti indiani: qual è stato il piatto più difficile a cui dare un tocco personale? Qualcuna che ha funzionato meglio di quanto pensavi? Qualcuno che semplicemente non ha funzionato? [MC] Il piatto più difficile su cui dare il mio tocco personale è stato il pollo caldo di Nashville. Non era tanto la ricetta, ma dovevo essere molto consapevole del fatto che stavo prendendo uno dei preferiti di Nashville e ci mettevo il mio tocco. Volevo che fosse buono come l'originale per dargli il dovuto rispetto.

Dato che le tendenze vanno e vengono sia in cucina che nel settore della ristorazione, quale vedi come la prossima grande novità? [MC] La prossima grande cosa è il fatto che il cibo globale non viene più etichettato come "etnico". Ora è mainstream.

La cucina indiana sembra essere piuttosto diffusa in altre parti del mondo, ma in gran parte limitata alle città più grandi degli Stati Uniti. Cosa pensi che servirebbe agli americani per abbracciare il cibo indiano? [MC] Man mano che altri ristoranti indiani come Chauhan spuntano nelle piccole città, ingredienti freschi e sapori familiari mostreranno alle persone quanto può essere accessibile la cucina indiana.

La popolarità di spettacoli come "Chopped" è un fenomeno relativamente nuovo. Abbiamo avuto programmi di cucina per decenni, ovviamente, ma erano istruzioni più dirette. Perché pensi che il pubblico sia diventato così interessato al processo di cucina come intrattenimento? [MC] Penso che le persone siano più entusiaste delle competizioni e si sentano personalmente coinvolte nei concorrenti in spettacoli come "Chopped".

Com'è "Chopped" dietro le quinte? Sembra un ambiente così divertente sul set da quello che vediamo.
[MC] È così divertente! Siamo come una grande famiglia e amiamo stare insieme.


Il meglio dei tweet finali di "Chopped All-Stars"

Per tutto questo mese il Food Network sta trasmettendo una nuova versione di beneficenza del concorso di cucina calda di successo Tritato. L'aggiunta speciale intitolata All-Star tritati mette alcuni dei tuoi chef preferiti di Food Network più Debbie Lee allume NFNS 5 uno contro l'altro per la possibilità di vincere $ 50.000 per l'ente di beneficenza di loro scelta.

/>In un feroce torneo in cinque parti, 16 chef stellati si affrontano testa a testa per vincere la corona di campioni di Tutte le stelle tritate. Competere in questa battaglia reale sono NFNS allieve Brad Sorenson, Debbie Lee, Lisa Garza e Michael Proietti, così come Anne Burrell, Geoffrey Zakarian (Tritato giudice), Claire Robinson, Duff Goldman, Robert Irvine, Beau MacMillan, Jacques Torres, Nate Appleman ed ex NIC concorrenti Anita Lo, Aarón Sánchez (Tritato giudice), Maneet Chauhan e Amanda Freitag (Tritato giudice).

Di recente ho parlato con Alex Guarnaschelli di questo evento, quindi assicurati di leggere i suoi pensieri QUI. Per tutta la settimana di All-Star tritati, Sarò in diretta twittando ogni spettacolo e pubblicherò alcuni dei migliori tweet che incontro qui e aggiungendo nuovi snark ad ogni episodio. E non sarò solo. Puoi seguire la vita in azione QUI. Che lo snark abbia inizio!


Aloo Pitika è il purè di patate speziato indiano dei tuoi sogni

Durante un viaggio in treno attraverso il paese che ha portato lo chef vincitore del James Beard Award e il giudice "Chopped" Maneet Chauhan dai vivaci mercati locali alle case della famiglia e degli amici in India, le piaceva masticare chaat , snack o piccoli pasti tipici della cultura culinaria del paese. qui, a chaat è tanto vario quanto il paese stesso, arrivando in diverse forme, dimensioni, colori e sapori. UN chaat potrebbe essere piccante ma croccante, salato ma dolce, piccante ma aspro.

Ora, lei e il co-sceneggiatore Jody Eddy insieme hanno fuso le tante storie e chaat Maneet ha sentito parlare e ha mangiato in un libro, giustamente intitolato " Chaat: ricette dalle cucine, dai mercati e dalle ferrovie dell'India .” Qui, farai tu stesso un viaggio in treno, viaggiando dall'est dell'India a ovest, da nord a sud, sostenuto da snack e pasti completi lungo il percorso. Imparerai come preparare i fagottini di gamberi fritti di Goa, un dolce budino di semolino di Amritsar e una morbida frittata che galleggia in un sugo di pomodoro speziato, tra molti altri.

Chaat: ricette dalle cucine, dai mercati e dalle ferrovie dell'India: un libro di cucina, $ 29,25 su Amazon

Intessuto nel libro di cucina, insieme a questi tradizionali chaat , sono le storie di Maneet dall'estero, che condividono aneddoti storici e culturali per il lettore. Le fotografie sono trasportative, un mix di venditori ambulanti che fanno appello alla macchina fotografica con frittelle spugnose fermentate avvolte in carta e uno sguardo all'esteso sistema ferroviario che accompagna i viaggiatori in tutto il paese. Maneet si lancia anche in altri tipi di snack, pasti e dessert, che sono spesso prelibatezze della stazione ferroviaria o specialità regionali, come patate dolci arrosto incoronate di carambola e focacce fritte piene di cipolle e uova.

KitchenAid KO008OHOBA Gourmet schiacciafili in acciaio inossidabile, $ 13,66 su Amazon

Avanti, Maneet offre una ricetta per aloo pitika , purè di patate ripieno di peperoncini verdi e cipolle. Maneet lo descrive come cibo di conforto, un piatto che spesso cerca quando desidera qualcosa di confortante ma non ha necessariamente l'energia per preparare un pasto complicato. Ha assaggiato per la prima volta questo chaat in una stazione ferroviaria a Guwahati, nello stato indiano nord-orientale dell'Assam, dove veniva fornita come colazione ai passeggeri affamati. Tutto ciò che serve è la bollitura di alcune patate, che vengono sbucciate e schiacciate con un mix di cipolle, peperoncini serrano, coriandolo e olio di senape.

Ricetta Aloo Pitika

Diverse volte al mese volo a New York per registrare Chopped di Food Network. Di solito torno a Nashville con un volo in ritardo e, quando torno a casa, mi ritrovo con enormi morsi della fame per il cibo di conforto, ma poca energia per cucinare qualcosa di complicato. Questo è il mio piatto preferito proprio per quell'occasione. Non ci vuole tempo e di solito raddoppio il lotto perché i miei figli e mio marito lo adorano per colazione, servito con un contorno di sottaceti indiani e una ciotola di yogurt montato. Ho mangiato questo piatto per la prima volta alla stazione dei treni di Guwahati, dove veniva servito a colazione. Ero su un treno notturno e mi sono svegliato nella mia cuccetta con i brividi. Il sole non era ancora sorto e le finestre del nostro scompartimento di terza classe erano spalancate. Quando sono sceso dal treno mi battevano i denti e ho seguito l'aroma confortante delle patate, che mi ha portato a questo piatto lenitivo e fortificante. Quel ricordo del gusto deve essere il motivo per cui bramo purè di patate con peperoncini e cipolle a tarda notte quando ho bisogno di essere riscaldato dall'interno.


Dal Food Editor: al passo con il giudice "Chopped" Maneet Chauhan

Il giudice "Chopped" Maneet Chauhan parla dei piatti creati da tre studenti di cucina presso il Technology Center di DuPage prima di annunciare il vincitore locale del The Cutting Edge Tour. Paul Michna | Fotografo personale

Quando il tour bus dello chef Maneet Chauhan è arrivato a Chicago all'inizio di questo mese, è stato un po' come un ritorno a casa per lei.

Chauhan ha guidato la cucina del tanto lodato Vermilion della Windy City per anni prima di dirigersi a est per duplicare la cucina fusion indiana e latinoamericana del ristorante nella Grande Mela. Ha anche una famiglia in zona.

Da quando si è trasferito a New York, Chauhan è diventato un giudice regolare di "Chopped" di Food Network, condividendo critiche approfondite e lodi con i concorrenti dello spettacolo.

Quando si è fermata ad Addison per giudicare una competizione culinaria studentesca al Technology Center di DuPage, ho avuto qualche minuto per chiacchierare con Chauhan del suo nuovo libro "Flavors of My World: A Culinary Tour Through 25 Countries", il suo nuovo ristorante e il suo futuro in televisione e radio.

Primo, il suo libro, che sembra davvero un atto d'amore. Nelle pagine splendidamente fotografate, accompagna i lettori in un viaggio attraverso i paesi che hanno ispirato e continuano a ispirare la sua cucina. Ad ogni tappa condivide due ricette: un antipasto, un antipasto, un dessert o cibo da strada e una bevanda.

"Bevande e cibo vanno di pari passo", dice.

In Argentina, troviamo Chimichurri Seekh Kebabs (un matrimonio della tipica salsa verde del paese sudamericano con spiedini di carne macinata del suo paese d'origine) e Jaggery Tamarind Caipirinha fatta con liquori brasiliani, jaggery dolce e tamarindo aspro.

Dirigiti in Ungheria per un goulash fatto con un palato di spezie al curry e abbinato al palinka, un liquore di frutta distillato ungherese, che Chauhan confonde con ciliegie e garam masala e guarnisce con champagne per un Palinka di ciliegie di Bollywood.

Per quanto esotiche possano sembrare le ricette, non c'è nulla di lontano nella preparazione. Sono chiaramente scritti per i cuochi casalinghi e includono note per garantire il successo.

Mentre Chauhan era in città per la competizione culinaria, una troupe televisiva la stava documentando (quasi) ogni mossa. Il suo socio in affari, Doug Singer, dice che stanno registrando una serie TV di realtà che racconta la sua vita dentro e fuori dalla cucina, compresi i piani per lanciare un ristorante a Nashville.

Perché Nashville? "Quando sono andata a Nashville erano tutti così gentili, anche gli agenti della TSA sono gentili lì", dice. Oh, e un grande centro congressi verrà aperto lì a breve, e tutti quei congressisti avranno bisogno di mangiare.


Lo chef Maneet Chauhan di "Chopped" ha perso 40 libbre attraverso i cambiamenti nella dieta

Quando la tua carriera è incentrata sulla cucina e su ricette gustose, sarebbe certamente difficile non provare tutti i piatti deliziosi che prepari. Maneet Chauhan di Tritato non è mai stata particolarmente sovrappeso, ma sapeva di non essere la più sana possibile. Notò di avere meno energia di quanto avrebbe voluto e si sentiva sempre letargica. Sapeva anche che seguire una dieta rigida sarebbe stata difficile per lei a causa della sua professione e dell'ampia varietà di cucine che faceva parte della sua vita quotidiana. Tuttavia, potrebbe assumere un maggiore controllo sulle dimensioni delle porzioni. Essendo più consapevole del cibo che stava mettendo nel suo corpo, Maneet è stata in grado di perdere 40 libbre di peso corporeo, secondo Mostri e critici.

La moderazione è stata la chiave del suo viaggio di successo nella perdita di peso. Non soffre la fame o si priva di una sorpresa ora di nuovo, semplicemente non si abbuffa. Ha anche ripreso la popolare tendenza salutistica di sorseggiare aceto di mele con acqua calda ogni mattina al risveglio.

L'aceto di mele è noto per essere utile per eliminare le tossine dal corpo e accelerare il metabolismo. È forse più vantaggioso se consumato al mattino perché aiuta a svegliare il corpo e a farlo muovere. A parte l'aceto di mele, Maneet ora beve solo il suo caffè nero. Senza aggiungere panna o zucchero al suo caffè, può godere della spinta fornita dalla caffeina senza aumentare il suo apporto calorico. Lo chef ha scoperto che puoi ancora perdere peso e goderti uno stile di vita più sano senza dover eliminare completamente tutti gli snack e le bevande che ami.


Incontro Maneet

Venerdì scorso abbiamo avuto il privilegio di assistere a un rinomato chef al MU. L'Università del Missouri-Columbia Campus Dining Services ha ospitato chef, giudice, autore ed educatore Maneet Chauhan per una dimostrazione di cucina e domande e risposte. Abbiamo assaggiato la deliziosa cucina del giudice di Chopped, Chauhan, e abbiamo avuto uno scoop sui dettagli succosi di ciò che accade dietro le quinte dello spettacolo di successo Chopped.

Lo chef Maneet Chauhan si è laureato presso il miglior programma di gestione alberghiera e scuola di cucina indiana presso la Maniple University, la Welcomgroup Graduate School of Hotel Administration, secondo la sua biografia di Food Network. Dopo la laurea, ha svolto un tirocinio in vari prestigiosi ristoranti e hotel in tutta l'India. Il suo viaggio stava appena sbocciando mentre Chef Chauhan si recava negli Stati Uniti. Ha approfondito la sua istruzione, dove si è diplomata al Culinary Institute of America, Hyde Park.

Negli anni successivi ha viaggiato negli Stati Uniti lavorando come chef e successivamente è diventata parte integrante del ristorante Vermilion come Executive Chef. Durante il suo periodo di lavoro al Vermilion, tra una manciata di altri ristoranti rinomati, le recensioni sono arrivate a fiumi. Travel & Leisure, Esquire, USA Today, Chicago Tribune, Time, Gourmet, Town & Country, Bon Appétit solo per citarne alcuni, secondo alla sua biografia della rete alimentare.

La passione dello chef Chauhan è cresciuta e la sua vasta gamma di risultati ha portato all'apertura della sua società di ospitalità, Indie Culinaire. È diventata parte integrante dei programmi di volontariato in vari eventi del settore acclamati, scuole di cucina e organizzazioni senza scopo di lucro. È molto coinvolta e supporta l'educazione culinaria e dedica parte del suo tempo a ricambiare, proprio come è venuta a Mizzou per l'evento la scorsa settimana. Chauhan dedica il suo successo alle esperienze che ha avuto durante la sua educazione culinaria. Chauhan è recentemente tornata per essere la relatrice per il Culinary Institute of America, Hyde Park, dove si è laureata. Ha fatto la storia in televisione quando è diventata l'unica donna indiana a competere in Iron Chef America, portandola alla fama su Food Network. Ora è giudice per lo spettacolo di successo di Food Network, Chopped e sta lavorando con un paio di ristoranti in fondo all'interstatale da noi a Nashville, nel Tenn.

Venerdì, l'Università del Missouri ha ospitato lo chef Chauhan nella cucina di prova Sabai di Johnston Hall. Lì, ha fatto una dimostrazione di cucina di torte di quinoa condite con un chutney speziato indiano e salsa di mango fresco.

Fortunatamente per noi e gli altri 48 partecipanti esclusivi, abbiamo avuto modo di assaggiare la sua cucina.

Dopo la demo, ha risposto alle domande del pubblico e abbiamo appreso dell'intenso lasso di tempo necessario per filmare un solo episodio di Chopped. Abbiamo anche appreso del piatto preferito dello chef Chauhan (zuppa di lenticchie gialle con riso) e curiosità sulla sua vita personale.

Ci ha fornito consigli utili per cucinare con ingredienti minimi per studenti universitari che cucinano con un budget limitato. Il suo suggerimento principale è stato quello di utilizzare molte spezie per aggiungere sapore ai piatti e aggiungere il tuo tocco alle ricette per rendere tue anche le ricette più classiche.

"Devi possedere il piatto", dice Chauhan. Mentre le spezie possono portare qualsiasi piatto al livello successivo, ciò che conta è fare appello a tutti i sensi e preparare ogni piatto in modo che tu possa gustarlo personalmente.

Grazie a Mizzou Campus Dining e al Dipartimento delle attività studentesche per aver ospitato una persona così meravigliosa e stimolante e per aver educato noi e gli altri sulla cucina, le ricette internazionali e la cultura!


VIDEO: Goditi le migliori ricette di Bloody Mary

Odiavo i Bloody Mary, perché non ne ho mai avuto uno buono. Mio marito, un autoproclamato conoscitore di Bloody Mary, mi ha fatto conoscere questa ricetta semplice ma gradita alla folla per il tradizionale Bloody Mary.

  • 2 once di vodka Absolut
  • 4 once di succo di pomodoro
  • 1 oncia di succo di limone
  • 1 cucchiaio di rafano
  • 2 gocce di salsa piccante
  • 2 gocce di salsa Worcestershire
  • pizzico di sale di sedano

Aggiungere tutti gli ingredienti in uno shaker. Versare in un bicchiere Collins pieno di ghiaccio e mescolare per amalgamare. Guarnire con un gambo di sedano e un'oliva.

Nel mio ristorante di Nashville, Chauhan Ale & Masala House, facciamo un giro sul tradizionale Bloody Mary chiamato "Meat and Three". Vedete, un modo popolare di servire il pranzo qui a Nashville è chiamato "carne e tre", dove si sceglie una carne, come il pollo fritto o il catish fritto, servito insieme a tre contorni. Quindi questa è essenzialmente la versione "liquida" di quel concetto. La "carne" in questa bevanda è la pancetta e sì, puoi aggiungere la pancetta di tacchino.

  • 2 once di vodka Absolut Peppar
  • 2 once di mix di Bloody Mary
  • 30 g di succo di lime fresco
  • 1/2 oz di salamoia di olive
  • 1/2 oz di salamoia sottaceto
  • 3 giri di pepe macinato fresco
  • 2 gocce di garam masala
  • 2 gocce di salsa piccante della Louisiana
  • pancetta tritata

Rim pinta bicchiere con pancetta e sale. Mescolare tutti gli ingredienti di cui sopra e versare sul ghiaccio. Guarnire con un pezzo di pancetta tagliata spessa cotta e uno spiedino di pomodorini spolverato di garam masala.

Tritato giudice Maneet Chauhan aiuterà a scegliere il ricetta vincente del Il miglior brunch al Bloody Mary al 2014 NYC Wine and Food Festival.

Per accedere a video esclusivi sull'attrezzatura, interviste a celebrità e altro ancora, iscriviti a YouTube!


Lo chef Maneet Chauhan si destreggia tra maternità, menu

All'inizio, Maneet Chauhan pensò che il pollo caldo le avesse sconvolto lo stomaco.

Chauhan si era recentemente trasferita a Nashville per aprire il suo ristorante e lei ha deciso di provare il famoso Prince's Hot Chicken Shack della città.

Le è piaciuto molto, ma il giorno dopo, mentre preparava un matrimonio per 350 persone, Chauhan non si sentiva bene. Si scopre che non era il pollo: la celebre chef era incinta del suo secondo figlio.

Ma la gravidanza è iniziata male. Chauhan era malato, spesso al pronto soccorso, a volte con palpitazioni cardiache. Il suo ruolo di giudice in "Chopped" di Food Network ha portato fama, ma si è trovata troppo malata per andare ad alcune apparizioni in quel primo trimestre.

"Era estremamente spaventoso", ha detto.

Ancora più spaventoso, il bambino è arrivato con tre mesi di anticipo - lo stesso giorno in cui Chauhan ha lanciato il suo nuovo attesissimo ristorante, Chauhan Ale & Masala House a Nashville.

Quando era una ragazza in India, Chauhan si è trovata affascinata da ciò che i genitori dei suoi amici stavano cucinando nelle loro cucine.

"Ero il ragazzo odioso che cenava a casa e andava a casa del mio vicino e diceva: 'Mia madre non mi ha dato da mangiare, quindi posso mangiare a casa tua?' " lei disse.

Ma la ragazza non si limiterebbe a mangiare, interrogava i cuochi sui diversi ingredienti che stavano usando.

"È letteralmente così che è iniziato il mio amore per il cibo", ha detto.

Questo l'ha portata alla migliore scuola alberghiera/ospitalità in India perché i migliori ristoranti erano nei migliori hotel del paese. Prossima tappa: New York per andare al prestigioso Culinary Institute of America.

Sulla buona strada per lanciare una carriera come chef di alto profilo, Chauhan non ha mai dubitato che sarebbe diventata una mamma.

"Per me è stata un'evoluzione naturale: avrò la mia carriera, farò quello che sto facendo e incontrerò la persona giusta e poi avrò dei figli".

Il primo lavoro di Chauhan è stato in un ristorante indiano di proprietà di alcuni parenti a Cherry Hill, N.J., fuori Filadelfia. Ed è stato allora che ha dato una prima occhiata alle percezioni e alle idee sbagliate degli americani sul cibo indiano.

"Pensano che la polvere di curry vada in tutto."

Poi di nuovo, Chauhan ammette prima di venire negli Stati Uniti che la sua visione degli Stati Uniti è stata in gran parte modellata da Archie Comics e dal film di Eddie Murphy "Coming to America". Ha detto che è ancora ossessionata da entrambi.

La storia continua sotto la foto

Maneet Chauhan, l'executive chef di Chauhan Ale & Masala House a Nashville, incendia un piatto in cucina. (Foto: George Walker IV / Il Tennessean)

Dopo quattro anni nel New Jersey, Chauhan, allora 27enne, salì su una Mazda Miata e seguì sua sorella a Chicago per iniziare a lavorare.

È stato allora che ha iniziato a mescolare cibo indiano e americano, facendo cose come le focacce di pollo naan. Chauhan si è trovata anche in una relazione a distanza con un uomo indiano, una relazione che è sopravvissuta per quattro anni in diversi continenti.

"Abbiamo scherzato sul fatto che avremmo potuto versare un anticipo su una casa con le nostre bollette telefoniche".

Lei e quel ragazzo, Vivek Deora, che l'ha raggiunta a Chicago, si sono sposati e hanno avuto il loro primo figlio, una figlia di nome Shagun ("benedizioni").

È stato allora che Chauhan ha di nuovo avuto voglia di viaggiare e ha anche deciso che era ora di aprire il suo ristorante.

"Quando abbiamo scoperto che avremmo avuto una ragazza, è stato molto importante per me dare lo stesso esempio che è stato dato a me", ha detto lo chef. "Non volevo che lei sentisse mai che ci devono essere compromessi."

Un paio di anni dopo la nascita di sua figlia, i soci in affari di Chauhan le hanno suggerito di visitare Nashville.

Hanno trovato un vecchio ristorante barbecue sulla 12th Avenue North di fronte alla 12th & Porter. Proprio quando hanno iniziato a convertire l'edificio la scorsa primavera, Chauhan ha fatto quel viaggio per un pollo caldo e ha scoperto di essere incinta del bambino n. 2.

Il primo trimestre è stato difficile, ma le settimane successive sono state molto più tranquille.

I medici l'hanno autorizzata a tornare in India per un matrimonio.

Non appena è tornata, Chauhan è andata a un'apparizione a New York ed è tornata a Nashville per la cena mediatica di apertura per Chauhan Ale e Masala House.

Ma dopo mesi senza problemi, Chauhan - incinta di circa 26 settimane - ha avuto di nuovo complicazioni.

I medici hanno detto che andava tutto bene, quindi Chauhan si è riposata ed è andata a dare da mangiare a un gruppo di giornalisti nel suo nuovo ristorante.

Mentre si spostava da un tavolo all'altro, le contrazioni sono iniziate, il 18 novembre. Il bambino non doveva nascere fino alla fine di febbraio.

Chauhan si svegliò dal taglio cesareo e vide suo marito e sua sorella, che avevano anche partorito un bambino prematuro un anno prima.

Chauhan non avrebbe visto il suo bambino, Karma, fino al giorno successivo. Pesava due libbre, 12 once, coperto di fili e tubi all'interno di un'incubatrice.

Debole per l'intervento, Chauhan infilò la mano in un foro nell'incubatrice e strofinò delicatamente il dorso di una delle sue dita sul suo piccolo braccio.

"Il mio primo pensiero è stato che quel ragazzo ha bisogno di molta più carne su di lui. Era una piccola cosa magrolina", ha detto. "But it was a connection. This is my baby. I don't even know how to explain that. It was incredible."

And then the emotional roller coaster started.

Celebrity chef Maneet Chauhan and her husband, Vivek Deora, with daughter Shagun at Centennial Women and Children’s Hospital just before taking home baby Karma, then three months old, in February 2015 after he spent three months in the neonatal intensive care unit. (Photo: Submitted)

"There are different phases. OK, this is a miracle of life, there is a divine somebody looking over you. There's so much to be grateful for," she said. "And then there's this entire feeling of, 'What did I do wrong?' There is the fright. You're afraid as to what the outcome would be.

"I was completely emotionally (messed) up. You're all over the place."

Chauhan got out of the hospital five days after that, but her son remained in the NICU for another three months. She tried to stay positive, but she couldn't help but obsess on what might go wrong.

So Chauhan threw herself into the new restaurant. Staffers set up a table and chair in the kitchen where she would supervise and do some work.

She'd wake up, visit the baby, go to work for lunch service, visit the baby, go to work for dinner service and stay late each night. Exhausting.

"I wanted to be exhausted because I didn't want to think," she said.

When her mind drifted, Chauhan tended to ruminate on what could go wrong with her baby, so she just wanted to pass out when she got back to her hotel room at the end of the night.

There was much to do at the new restaurant, working out kinks, trying new dishes, dealing with staff. The work mania ended — mostly — when Chauhan and her husband finally brought baby Karma home.

"Both Vivek and I, without talking, did come to this realization and understanding, almost at the same time — we were very, very grateful for the situation we found ourselves in."

"To me, I now insist on looking at a positive in each and every situation. No matter how bleak it looks, there is a positive."

Karma, now feeding from bottles, is 10 pounds and nearly six months old. He'll have some small issues here and there, but doctors assured the family that it was the best possible outcome for a preemie who arrived three months early.

"There's always a thing about adjusted age vs. real age. I sometimes can't wrap my head around it," she said. "As long as he's happy, that's all that really makes a difference. We're not going to obsess over it."


Guarda il video: Tanya Jawab Syarah Aqidah Salaf Muqaddimah 2 Ustadz Abdul Hakim bin Amir Abdat (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Abdul- Qadir

    evidentemente ti sei sbagliato...

  2. Faris

    Secondo me non hai ragione. Entra ne discuteremo. Scrivimi in PM, ci pensiamo noi.

  3. Fitz Gibbon

    Penso che tu abbia ragione

  4. Gamal

    La risposta autorevole, curiosamente ...

  5. Anghel

    Secondo me, vengono commessi errori. Cerchiamo di discuterne. Scrivimi in PM, parla.



Scrivi un messaggio