Ultime ricette

Ted Cruz cerca di conquistare gli elettori promettendo di vietare i pasti senza glutine nell'esercito

Ted Cruz cerca di conquistare gli elettori promettendo di vietare i pasti senza glutine nell'esercito


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ted Cruz afferma che "l'ultima cosa" di cui il presidente dovrebbe preoccuparsi è "fornire MRE senza glutine" per i soldati

Shutterstock/Wikimedia Commons

"Quando diventerò presidente, le allergie alimentari pericolose per la vita saranno delegate al mucchio di pettegolezzi del politicamente corretto!"

Ted Cruz, che in nuovi sondaggi nazionali si è insinuato fino a diventare il capofila del GOP per la corsa alle primarie presidenziali, ha un messaggio importante per tutti i soldati che soffrono di celiachia: non sopporterà quel tipo di sciocchezze.

In un recente discorso ai tifosi a Mount Pleasant, nella Carolina del Sud, Cruz ha lamentato l'"ammorbidimento" dell'ufficio esecutivo americano, usando l'esempio di - nella sua mente - correttezza politica non necessaria.

"Ecco perché l'ultima cosa di cui ogni comandante dovrebbe preoccuparsi sono i voti che riceve da qualche burocrate del Pentagono dal fondo felpato per correttezza politica o esperimenti sociali, o fornendo MRE senza glutine", ha detto Cruz, riferendosi a Meals, Ready- da mangiare che vengono serviti ai soldati sul campo di battaglia.

Cruz dovrebbe sapere che attualmente, il politica ufficiale del Dipartimento della Difesa è che le persone con malattia celiaca o sensibilità al glutine non possono beneficiare del servizio militare. La celiachia colpisce attualmente circa l'uno per cento della popolazione mondiale.


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. “Non ho idea” se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, da 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa del signor Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. "Non ho idea" se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, in aumento rispetto ai 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa del signor Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. “Non ho idea” se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, da 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa di Mr. Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. "Non ho idea" se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, da 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa di Mr. Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. “Non ho idea” se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, da 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa di Mr. Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. “Non ho idea” se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, in aumento rispetto ai 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa di Mr. Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. “Non ho idea” se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, in aumento rispetto ai 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa del signor Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. "Non ho idea" se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, da 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa di Mr. Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. “Non ho idea” se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, da 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa del signor Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Le storie premium di oggi

Il presidente Joe Biden ha fatto molte notizie durante la sua prima conferenza stampa da quando è entrato in carica. Ha detto che si aspetta di candidarsi per la rielezione nel 2024. Ha chiarito che la sua prossima priorità legislativa sono le infrastrutture. E ha offerto una netta valutazione di un avversario chiave a livello mondiale, il leader cinese Xi Jinping: “Non ha un osso democratico nel suo corpo. ma è un ragazzo intelligente e intelligente."

Ci sono state alcune divagazioni sarcastiche sull'ex presidente Donald Trump e sul GOP. “Non ho idea” se il partito esisterà entro il 2024, ha detto il presidente Biden.

Ma l'attenzione si è concentrata sui problemi più urgenti di oggi. Il signor Biden ha fissato un nuovo obiettivo di 200 milioni di vaccinazioni contro il COVID-19 nei suoi primi 100 giorni, da 100 milioni, in linea con una strategia politica consacrata dal tempo: sottopromesse e consegne eccessive.

Ha condannato l'ostruzionismo, una procedura del Senato che richiede effettivamente una maggioranza di 60 voti sulla maggior parte della legislazione e potrebbe bloccare gran parte dell'agenda del signor Biden in futuro, come spiega l'articolo principale di oggi. Si è emozionato per i bambini non accompagnati che arrivano a centinaia ogni giorno al confine tra Stati Uniti e Messico, promettendo "la speranza è in arrivo".

Perché il signor Biden abbia aspettato così tanto per "incontrare la stampa" in un ambiente formale - più a lungo di qualsiasi nuovo presidente in un secolo - è aperto a congetture. Ritardando, dicono gli analisti, ha alzato la posta inutilmente e si è aperto a interrogativi sulla trasparenza.

Ma è probabile che i giornalisti della Casa Bianca si preoccupino più di questo problema rispetto agli americani medi, che sono impegnati con il lavoro e la famiglia.

E ora che la prima conferenza stampa del signor Biden è finita, circa un'ora senza gaffe di cui parlare, forse non aspetterà così tanto per la seconda.

Condividi questo articolo


Guarda il video: Sen. Cruz on the Senate Floor: Washington Bureaucrats Are Trying to Kill Crypto (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Durwin

    Fin qui tutto bene.

  2. Febar

    Voglio dire, hai torto. Posso difendere la mia posizione.

  3. Hwithloew

    È arrivato casualmente su un forum e ha visto questo tema. Posso aiutarti il ​​consiglio. Insieme possiamo trovare la decisione.

  4. Pentheus

    Hmm,

  5. Fernald

    Il punto di vista autorevole, curiosamente..

  6. Reod

    Mi dispiace, questo non mi va bene. Forse ci sono più opzioni?

  7. Wilmot

    argomento incomparabilmente, per me è)))) molto interessante



Scrivi un messaggio